30.7 C
Cuba
sabato, 12 Giugno, 2021

Perché iscriversi e partecipare al Circ

Sono “sbarcato” per la prima volta a Cuba nel 1999 e nel 2015 mi sono trasferito.

Tutti coloro che risiedono a Cuba hanno sicuramente vissuto esperienze similari alla mia , rendendosi presto conto della enorme differenza tra essere turista e residente (anche se non formalmente riconosciuto).

Lo scontro con la vera “Cuba” , almeno per me , non è stato per niente facile ed il contatto con ITALIANI mi ha forse “salvato la vita” .

Compartire le comuni problematiche (mal comune mezzo gaudio), poter parlare la propria lingua, fantasticare sulla cucina, e soprattutto essere capiti. 

Si essere capiti perché solo un italiano può capire un italiano, che sia del sud , del centro o del nord tutti hanno cose in comune, dalle più futili come il calcio a quelle più serie come la malinconia per la nostra terra, la nostra arte, la nostra unica architettura o problemi con il consolato o l’ambasciata.

Non tutti sanno che la legge italiana prevede, nelle circoscrizioni consolari con più di 3000 iscritti AIRE, la creazione di Com.It.Es (Comites) che sono organi rappresentativi della comunità italiana residente all’estero.

I Comites, nati nel 1985 e rivisti nel 2003, attraverso studi e ricerche contribuiscono ad individuare le esigenze si sviluppo sociale, culturale e civile della comunità di riferimento e promuovono in collaborazione con il consolato iniziative nelle materie attinenti alla vita sociale e culturale.

Inoltre cooperano con i consolati nella tutela dei diritti e degli interessi dei cittadini italiani residenti e li rappresentano nei confronti delle stesse autorità consolari.

Purtroppo, anche se a tutto il 2017 i residenti italiani a Cuba erano 3655,  per le intrinseche caratteristiche della Repubblica di Cuba, la creazione di un reale Comitè nella nostra circoscrizione pare praticamente impossibile .

Per questo, quando mi hanno chiesto di collaborare con il CIRC ho ringraziato e mi sono immediatamente iscritto perché ho ritenuto che il Comitato Italiani Residenti a Cuba fosse realmente quello che mancava alla comunità italiana.

L’entusiasmo dei fondatori del CIRC e soprattutto gli scopi che si prefiggevano mi hanno subito convinto ed emozionato e di buon grado ho accettato la “delega” all’associazionismo ed il tesseramento .

Iscriversi al CIRC, indipendentemente dalle simpatie o antipatie personali, e partecipare come attori o anche semplicemente comparse significa a mio avviso fare qualcosa di utile per noi stessi , la nostra comunità e anche per i nostri figli , affinché non dimentichino le loro meravigliose radici .

Roberto Salomone
Roberto Salomone
Perito liquidatore e.consulente nel campo delle Assicurazioni. Esperto merceologico specializzato in prodotti a temperatura controllata. Esperto in medical malpractice e responsabilità professionale. Membro iifiir Paris

Related Articles

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

VISITA IL NOSTRO GRUPPO FACEBOOK C.I.R.C.

- Advertisement -

Latest Articles